• TSU mutuo tasso fisso: 7,1875% - tasso variabile: 6,8500%
  • TSU leasing immobiliare tasso fisso: 8,6000% - tasso variabile:7,8875%
  • TSU aperture di credito oltre 5.000: 14,6750%
  • TSU anticipi e sconti oltre 200.000: 7,9500%
  • TSU scoperti oltre 1.500: 22,2125%
  • Tasso BCE 0,00%
  • Tasso legale dal 01/01/2018: 0,3%

RASSEGNA STAMPA


Mifid II, partenza nella nebbia: troppe informazioni dai clienti

Dal 3 Gennaio diventa operativa la nuova direttiva in materia di mercati finanziari
Italia Oggi - 18/12/2017

[...] Più cri­tico Marco Rossi, managing partner dello Studio tributa­rio e legale associato Rossi Rossi & Partners di Verona «Su alcuni aspetti di Midif II i fini sono lodevoli; meno efficaci alcuni mezzi pro­posti per raggiungerli. Come dice Nicholas Nassim Taleb «Se vuoi far fallire un cretino, forniscigli informazioni». Noi investitori siamo, in qualche misura, degli «analfabeti del rischio» e la maggior infor­mazione che gli intermediari dovranno fornire con Midif II non farà altro che aggravare la già imponente burocrazia loro imposta, i cui costi verranno riversati naturalmente sulla clientela. Già oggi il rituale di sottoscrizione di un contratto d'intermediazio­ne finanziaria di 50/60 pagine ha un che di ri­dicolo. Gli unici a leg­gere il contratto sono, ex post, gli avvocati del­
le parti quando queste si fanno causa. Il proble­ma non è la nor­mativa. Quella precedente era già all'avan­guardia in quanto prevedeva l'obbligo per l'intermediario di agire con diligenza, correttezza e trasparenza. Il ri­sparmiatore non ha bisogno di essere esperto in quanto un esperto c'è già al proprio fianco, ovvero il consulente finanziario indipendente o l'intermediario. La partita si gioca soprattutto a livello di concreta attuazione delle stesse. Auspico che le norme volte a rafforzare la product intervention siano sufficien­ti. Il problema è un altro: le autorità hanno o avranno la struttura per far rispettare la legge in ogni occasione e con tempismo? Il passato non fa bene sperare». [...]