• TSU mutuo tasso fisso: 6,4750% - tasso variabile: 6,9250%
  • TSU leasing immobiliare tasso fisso: 8,4125% - tasso variabile: 7,7250%
  • TSU aperture di credito oltre 5.000: 14,3375%
  • TSU anticipi e sconti oltre 200.000: 7,6125%
  • TSU scoperti oltre 1.500: 22,6625%
  • Tasso legale dal 01/01/2020: 0,05%
  • Tasso BCE 0,00%

COMUNICATI STAMPA





Scarica l'allegato

Pronto il modello di rating per le PMi di ogni regione italiana

Si chiama AIR (Alma Iura Rating) ed è nato in collaborazione con il dipartimento di Scienze economiche dell’Università degli Studi di Verona

16/06/2015


A partire da oggi, è disponibile per le PMI di tutte le regioni italiane “AIR”, modello di rating statistico implementato da Alma Iura con il Dipartimento di Scienze economiche dell’Università degli Studi di Verona.

 

AIR, che sta per Alma Iura Rating, è pronto per calcolare la solidità e la probabilità di default delle PMI italiane a seconda della loro posizione geografica, perché “non è detto infatti che gli indici di bilancio significativi per discriminare tra le imprese “in buona salute” e quelle più a rischio in Veneto, siano allo stesso modo determinanti, ad esempio, per la Lombardia – spiega Maddalena Mandarà, a capo del team di analisti quantitativi di Alma Iura. – La nostra scelta di elaborare un modello regionale si è rivelata indispensabile al fine di garantire la massima rappresentatività della realtà territoriale in cui ha sede l’impresa”.

 

Ciò che differenzia infatti in maniera sostanziale il rating AIR da quello più noto delle grandi agenzie come Standard & Poors, Fitch o Moody’s, è il campione di riferimento e, di conseguenza, il target al quale si rivolge, ossia le PMI (fatturato inferiore a 50 milioni di euro. Definizione di PMI come da Decreto del Ministero delle Attività Produttive del 18 aprile 2005): si tratta quindi di un vero e proprio rating su misura per le piccole e medie imprese, motore dell’economia italiana.

 

L’idea di elaborare AIR scaturisce nel 2011 dal desiderio di Alma Iura di mettere a disposizione delle imprese un giudizio del proprio stato economico-finanziario, affinché possano migliorarsi e presentarsi più solide di fronte agli istituti di credito per la richiesta di finanziamenti.

 

La realizzazione del progetto è stata possibile grazie all’iniziativa della Camera di Commercio di Verona “Contributi a sostegno di programmi di ricerca, assistenza e consulenza tecnologica – Anno 2012”, bando di cui Alma Iura è risultata aggiudicataria in virtù dello sviluppo del modello.